Posts Tagged “Spagna 82”

Italia Polonia 1982 formazioni

Italia Polonia 1982 formazioni

Italia Polonia tornarono a scontrarsi in semifinale dei Mondiali di Spagna 82 dopo l’incontro valido per il girone eliminatorio e conclusosi sul punteggio di 0-0, una di quelle partite noiose che servono soltanto per sbloccare lo zero iniziale dalla casellina del punteggio. E dopo qualche settimane le due nazionali tornarono ad affrontarsi per qualcosa di molto più concreto: un posto nella finalissima dei Mondiali, al Santiago Bernabeu di Madrid.

italia-polonia-gazzetta-dello-sport

Italia Polonia 1982: tabellino del match

8 luglio 1982, ore 17:15 Stadio Camp Nou (Barcellona – Spagna)

Italia: Zoff – Oriali, Bergomi, Scirea, Collovati, Cabrini – Conti, Tardelli, Antognoni (pt 27′ Marini), Graziani (st 25′ Altobelli) – Rossi. Allenatore: Bearzot
Polonia: Mylnarczyk – Dziuba, Majewski, Zmuda, Janas – Lato, Ciolek (st 1′ Palasz), Kupcewicz, Matysik – Buncol, Smolarek (st 31′ Kjsto). Allenatore: Piechniczek

Arbitro: Cardellino (Uruguay)

Reti: Rossi al 22° ed al 73°

Italia Polonia 1982: video del match

Mascotte Spagna 82: Naranjito

Mascotte Spagna 82: Naranjito

Mascotte Spagna 82: cosa rappresentava Naranjito. Perchè il simbolo dell’arancia. Il personaggio dei fumetti.

Come dimenticare la mascotte Spagna 82, il mondiale che ritornò in Italia dopo 44 anni d’assenza? La simpatica arancia, Naranjito, frutto tipico della zona di Valencia e Murcia,  ebbe l’ingrato compito di sostituire nelle menti e nei cuori degli spagnoli, prima, e dei tifosi di tutto il globo terrestre, l’icone della arene e dei torei, utilizzati spesso come immagine per identifica il paese iberico.

Naranjito era stato disegnato con i colori classici delle Furie Rosse, la nazionale spagnola di calcio e con un pallone posto sotto il braccio. Vestiva con i colori della nazionale spagnola di calcio e con un pallone sotto il braccio sinistro. E la vitaminica arancia divenne anche ben presto un popolare personaggio della tv, grazie alla serie tv realizzata da Estudio Equipe, prodotto appositamente per il canale nazionale spagnolo, a cui venne dato un tocco in perfetto stile giapponese. Poi, nel pieno rispetto delle leggi di mercato, finì ben presto anche sulle pagine dei fumetti e dei gadgets che affollarono le bancarelle in occasione della kermesse iridata. Non poteva mancare una “primitiva wag” per l’arancia che ricordava molto il pallone da calcio. Nella serie di  cartoni animati “Fútbol en acción”, Naranjito aveva la fidanzatina Clementina, oltre all’amico Citronio.

Formazioni Italia-Argentina 1982: il primo successo a Spagna 82

Formazioni Italia-Argentina 1982: il primo successo a Spagna 82

Chi scese in campo nella partita degli Azzurri contro l’Argentina di Maradona? Gli undici iniziali ( e le sostituzioni) della prima impresa dell’Italia in Spagna ai Mondiali 1982.

Italia-Argentina, prima partita della seconda fase dei Mondiali di Spagna 82, pareva il preludio del tracollo del calcio italiano di fronte ai possessori del titolo. I sudamericani stavano rinnovando la rosa dopo il mondiale vincente di quattro anni prima, gli azzurri invece venivano da tre deludenti pareggi. Ma la storia insegna che non è mai finita, prima di cominciare.

Le formazioni Italia-Argentina 1982

29.06.82 (17.15) Barcelona, Estadio Sarria

Italia-Argentina 2-1

Reti: 1:0 Tardelli 55, 2:0 Cabrini 67, 2:1 Passarella 83

Italia: Zoff (c), Gentile, Collovati, Scirea, Cabrini, Oriali (76 Marini), Conti, Tardelli, Antognoni, Rossi (81 Altobelli), Graziani. Allenatore: Bearzot

Argentina: Fillol, Olguin, Galvan, Passarella (c), Tarantini, Gallego, Ardiles, Maradona, Bertoni, Kempes (59 Valencia), Diaz (59 Calderon). Allenatore: Menotti

Arbitro: Rainea (Romania)

Italia82-formazione-argentina

La formazione iniziale dell’Italia contro l’Argentina

 

L’Argentina, campione in carica, vantava un certo Diego Armando Maradona nella formazione iniziale. L’asso argentino, già in goal nel girone iniziale, conobbe così Barcellona, o meglio lo stadio dei rivali cittadini dell’Espanyol.

argentina82-vs-italia

 

Il video delle reti di Italia-Argentina, Mondiali di Spagna 82.

 

Italia-Brasile 1982: formazioni e tabellino del match

Italia-Brasile 1982: formazioni e tabellino del match

Italia-Brasile 1982, esattamente il 5 luglio, Stadio Sarrià di Barcellona 3-2: chi potrebbe dimenticare quel pomeriggio caldissimo in patria ed in Spagna, che diede agli Azzurri il passaggio in semifinale ai Mondiali di Spagna 82?

Certamente chi era sugli spalti del piccolo stadio del centro della Catalogna ha conservato tutto nella memoria (e nei cassetti) di quel match che iniziò alle 5 della sera, come si fa per la Corrida che anima i pomeriggi caldi spagnoli.

formazione-italia-5-luglio-1982

E chi invece era davanti al televisore, magari uscendo dal lavoro qualche  ora prima per potersela gustare (e sognare) oppure in vacanza, al mare o in montagna, anche perché quel giorno, le strade della Penisola erano deserte e quasi tutti potevano già recitare a memoria le formazioni iniziali di Italia-Brasile 1982, quel 5 luglio scolpito nella mente al posto del giorno del compleanno della moglie o della fidanzata.

formazione-brasile-5-luglio-1982

Perchè quando un Top Player come era a quei tempi Paolo Rossi decide di svegliarsi dal suo sonno e realizza una tripletta, quanti lo avrebbero preso come fratello o figlio adottivo?

 

Il tabellino di Italia-Brasile 1982, formazioni ed i marcatori

5 luglio 1982, Stadio Sarrià di Barcellona (Spagna), ore 17.15

Italia: Zoff, Gentile, Cabrini, Oriali, Collovati (Bergomi dal 34°), Scirea, Conti, Tardelli (Marini dal 75°), Rossi, Antognoni, Graziani. Commissario tecnico: Bearzot. In panchina: Bordon, Causio, Altobelli.

Brasile: Valdir Peres, Leandro, Junior, Cerezo, Oscar, Luisinho, Socrates, Falcao, Serginho (Paulo Isidoro dal 69°), Zico, Eder. Commissario tecnico: Santana. In panchina: Paulo Sérgio, Edevaldo, Juninho, Renato.

Arbitro: Klein (Israele)

Reti: 5′ Rossi, 12′ Socrates, 25′ Rossi, 68′ Falcao, 74′ Rossi.

Ammonizioni: Gentile, Oriali.

La formazione dell’Italia campione del mondo 1982

La formazione dell’Italia campione del mondo 1982

La notte dell’11 luglio 1982 tutta l’Italia pensava di essere suglia spalti del Santiago Bernabeu di Madrid. Nella finale dei Mondiali di Spagna 82, gli azzurri di Enzo Bearzot completavano la cavalcata trionfale superando per 3-1 la Germania Ovest.

Questa fu la formazione dell’Italia campione del mondo 1982 che scese in campo in quella notte magica:

1 ZOFF Dino (capitano)
3 BERGOMI Giuseppe
4 CABRINI Antonio
5 COLLOVATI Fulvio
6 GENTILE Claudio
7 SCIREA Gaetano
13 ORIALI Gabriele
14 TARDELLI Marco
16 CONTI Bruno
19 GRAZIANI Francesco  (uscito al 7°)
20 ROSSI Paolo

Allenatore: Enzo Bearzot

Riserve in panchina

12 BORDON Ivano ;10 DOSSENA Giuseppe ; 11 MARINI Giampiero ; 15 CAUSIO Franco (dal 89°) ; 8 ALTOBELLI Alessandro (dal 7°, uscito al 89°)

Nella rosa dei 22 (ma senza possibile di entrare in campo in quella partita)

2 BARESI Franco 8 VIERCHOWOD Pietro
9 ANTOGNONI Giancarlo 17 MASSARO Daniele
21 SELVAGGI Franco
22 GALLI Giovanni

Il video della partita ed il tabellino completo del match

Fotogallery: tutti i biglietti delle finalissime dei Mondiali di calcio

Fotogallery: tutti i biglietti delle finalissime dei Mondiali di calcio

Arrivare a disputarsi il Mondiale di calcio è il sogno di ogni calciatore. Ancor più se la possibilità arriva davanti ai tuoi connazionali, il che ti renderebbe un eroe per sempre in caso di vittoria. Ma siccome tale opportunità capita ad un numero così ristretto di giocatori, forse sarebbe  più facile trovare un ago in pagliaio.

Allora possiamo diventare tifosi e voler assistere noi, come spettatori, allo spettacolo più grande del mondo. Ebbene, anche qui, facile non è, dato che, numeri  alla mano, gli impianti sedi delle finalissime raggiungono a stento gli 80.000 posti. Ed allora, mentre guardiamo in sequenza i tagliandi delle finora 20 edizioni disputate….e se qualcuno fosse stato presente ad una di esse, beh, forza, fatevi avanti nel dircelo…..moriremo d’invidia!!!

Italia – Brasile 3-2: Paolo Rossi diventa Pablito a Spagna 82

Italia – Brasile 3-2: Paolo Rossi diventa Pablito a Spagna 82

Nel catino del Sarrà, Italia e Brasile si affrontano nell’ultimo decisivo match del girone C. Il brutto anatroccolo Paolo Rossi si sveglia come d’incanto, diventando Pablito in tutto il mondo. Gli azzurri superano uno degli undici più forte di tutta la storia dei verdeoro e si fiondano in semifinale a Spagna 82. Nel Paese migliaia di tifosi italiani impazziscono e si tuffano nelle fontane: l’estate del 1982 si tinge d’azzurro.

Riviviamola con il commento di Nando Martellini.

IL TABELLINO

Barcellona, Estadio Sarria, 5 luglio 1982, ore 17.15
Italia-Brasile 3-2
Reti: 1:0 Rossi 8°, 1:1 Socrates 12°, 2:1 Rossi 25°, 2:2 Falção 68°, 3:2 Rossi 74°
Italia: Zoff (c), Gentile, Cabrini, Collovati (34 Bergomi), Scirea, Tardelli (76 Marini), Antognoni, Oriali, Conti, Rossi, Graziani. A disposizione: Bordon (GK), Causio, Altobelli. Allenatore: Bearzot
Brasile: Valdir Perez, Leandro, Oscar, Luizinho, Junior, Cerezo, Zico, Falcao, Serginho (71 Paulo Isidoro), Socrates (c), Eder. A disposizione: Paulo Sergio (GK), Edevaldo, Renato.  Allenatore: Santana
Arbitro: Klein (Israele) Guardalinee: Docev (Bulgaria) e Tam-Sun (Hong Kong)

Ammonizioni: Gentile ed Oriali Note: 44.000 spettatori

Go Top