Recensione: Filippide al pit stop

Parlare di sport guardando ai personaggi è una cosa assai popolare quando si vuole parlare di campioni e le loro performances nelle più diverse discipline sportive. Ma prima, durante e dopo entrano in gioco diverse tematiche che hanno a che fare con l’economia, il marketing e la finanza, che aiutano a costruire l’evento ed il personaggio, volutamente oppure perché un giorno, al momento del successo, si possa passare all’incasso.

E con il suol libro, l’autore Pippo Russo non analizza i numeri puri, i dati di bilancio o il rendimento in borsa delle azioni di una determinata società: le chiavi di lettura principali sono legati al concetto di vittoria e di noia, se il successo è continuo e ripetuto.

E l’evento sportivo, pur se spettacolare, perde l’interesse completo da parte del pubblico che invece può trarre giovamento da un cambio di regole o da un mutamento della disciplina che va alla ricerca dello spettacolo e del livellamento, anche verso il basso se utile può essere.

Pippo Russo
Filippide al pit stop
Performance e spettacolo nello sport post-moderno
pagine 156
formato 14×21
anno 2018
ISBN 9788897826705
prezzo € 18,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.