Raccomandati del calcio: Paco Sanz, figlio del presidente del Real Madrid

Raccomandati del calcio. La parentela pesante di Paco Sanz. La sua carriera in cifre. Cosa fa oggi.

Essere il figlio del presidente del Real Madrid significa per forza aver diritto a scendere in campo, magari sul prato del Santiago Bernabeu davanti a 100mila fans scatenati? A leggere la storia di Paco Sanz sembrerebbe così, visto che il padre, famoso e ricco, fu il numero uno della Casa Blanca ed ebbe modo di mostrare il suo talento (poco per la verità) grazie alla preziosa discendenza.

Suo padre, Lorenzo Sanz, venne eletto presidente del Real Madrid il 26 novembre 1995 dopo le dimissioni di Ramón Mendoza, che dovette lasciare l’incarico per gravi problemi finanziari all’interno del club della capitale. E durante il suo regno, l’immobiliarista iberico fece tornare il Real sulla vetta d’Europa, con la vittoria in due edizioni della Champions League, 1998 e 2000 oltre ad un titolo di Liga nel 1997. Poi, poche settimane dopo il successo europeo, perse le elezioni a vantaggio di Florentino Perez, tuttora al timone del club.

Ma torniamo al figlio Paco, centrocampista degli anni 90 che non scrisse la storia del calcio.Lasciò il mondo del pallone nel 2000, senza lasciare traccia alcuna, finendo per occuparsi degli affari di famiglia, precisamente alcune catene di hotel in Madrid.

Secondo di tre figli maschi, Lorenzo jr giocò a pallacanestro mentre Fernando, il più piccolo, fu quello che ebbe maggior successo nel calcio, avendo militato per diverse stagioni nel Malaga. Altra parentela importante per Paco, è cognato di Michel Salgado, ex giocatore del Real che ha sposato la sorella Malula.

paco-sanz-figlio

Dopo un biennio nel Real Madrid B, Paco Sanz giocò appena 8 partite nel calcio professionistico, divise fra Oviedo e Maiorca. Una sola rete a coronare la sua “splendida” carriera, quando militava nel club di casa, nella stagione 1993/94.

Dopo quei cinque minuti di gioia con il Maiorca, marcati il 7 maggio 2000 contro il Siviglia, Paco provò l’esperienza del cacio negli USA. Tuttavia, gli bastarono poche settimane di allenamenti con i New York MetroStars per optare per il ritiro. Divenne anche presidente del Granada, club che fece l’ascensore con la massima serie spagnola. In un’intervista al quotidiano iberico El Pais, confessò di essere scarso rispetto a quelli che scendevano in campo, giustificando così il suo misero impiego sul terreno di gioco.

Tuttavia sempre difese strenuamente la parentela, indicandola come un problema più che come un favore nella carriera di calciatore.

Raccomandati del calcio: la carriera di Paco Sanz

SquadraStagioneSeriePJPTPCPSMinGRReti
 Real Madrid B1993-9419158412321
 Real Madrid B1994-9522186414355
 Real Oviedo1995-9673142222
 Racing de Santander1996-9700000
 Mallorca1997-9800000
 Mallorca1998-9900000
 Mallorca1999-0010015
493615132894701

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.