Quella volta che Sacchi disse: Juve come Rosenborg

Quella volta che Sacchi disse: Juve come Rosenborg

Chi ha detto Juve come Rosenborg e quando. Il famoso paragone fra i bianconeri italiani e quelli di Norvegia nel mondo del calcio.

Ne è passata di acqua sotto i ponti: Juve come Rosenborg ogni tanto torna a risuonare nelle orecchie dei tifosi bianconeri vista la sequenza incredibile di successi in campionato  e poi, appena varca il confine ed entra in Europa, per meglio dire in Champions League, soffre le pene dell’inferno anche soltanto per superare il primo turno nel girone iniziale.

Fu Arrigo Sacchi, padre italiano del calcio moderno e che trionfò per due volte consecutive sul finire degli Anni Ottanta nella massima competizione per clubs, quando ancora si chiamava Coppa dei Campioni, con il Milan degli Olandesi, Gullit, Van Basten e Rijkaard, ad iniziare una serie di polemiche, mediante espressioni sempre molto educate, con mister Allegri, durantele diverse dirette tv ed anche a distanza.

Era l’8 marzo 2016, quando i bianconeri si avviavano a trionfare per la quinta volta consecutiva in campionato, merito di una pazzesca rimonta che gli uomini di Allegri avevano completato nei confronti del Napoli, battuto per 1-0 con un goal di Zaza sul finire della partita. Ma i bianconeri, di li a poco, sarebbero usciti dalla Champions agli ottavi, fallendo una rimonta contro il Bayern Monaco. Ed il tecnico romagnolo, poi diventato opinionista sulle reti Mediaset, rilasciando un’intervista all’agenzia di stampa La Presse, volle essere molto chiaro sulla qualità dei bianconeri: “La Juve è dieci anni avanti a tutte le altre per coesione e competenza. Il suo limite sono i verbi. Noi al Milan ne coniugavamo tre: vincere, convincere, divertire. La Juventus ne coniuga uno: vincere. È una debolezza. Si dirà: ‘Ma in Italia continua a vincere’. E io dirò: anche il Rosenborg vince sempre lo scudetto in Norvegia. Ma cosa conta è la Champions League e in Europa la Juventus fatica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.