Ernst Happel di Vienna, lo stadio nel parco del Prater

 

Ribattezzato Herst Happel, il Prater di Vienna deve la sua fama al particolare posizionamento: la case dei viennesi si trova infatti all’interno di un parco cittadino, noto per la ruota panoramica in funzione tutto l’anno e che permette la visione a 360° della capitale austriaca. E lo stadio, il più capiente del paese con i suoi 53.008 posti, gode del delle 5 stelle UEFA, che gli garantisce di poter essere ogni anno fra le candidate ad ospitare la finale della Champions League. In ambito europeo, il Prater vanta già nel suo palmares la finalissima di Euro 2008, quando assieme alla Svizzera, il paese ospitò la prima rassegna continentale in coabitazione.

Prater di Vienna: la storia

Lo stadio venne costruito nel biennio 1929-1931 al fine di ospitare la seconda edizione delle Olimpiadi dei Lavoratori, e fu allora progettato dell’architetto tedesco Otto Ernst Schweizer.
Durante la seconda guerra mondiale modificò la sua funzione; l’Austria infatti era in mani tedesche, ed il Prater divenne caserma dalla Wehrmacht (l’aviazione germanica) e fu sottoposta a pesanti bombardamenti da parte degli Alleati.

La fine del conflitto portò ad un conseguente restauro e nel 1956, l’ampliamento portò in dote il terzo anello, portando la capienza addirittura a 91 150 spettatori. Il 1960, ospitando l’amichevole Austria-URSS, vide stabilire il record di presenze, tuttora insuperato con 90 726 spettatori. Poi, le successive modifiche, abbinate ai regolamenti europei ed alla non-necessità di una tale grandezza, portarono alla riduzione delle dimensioni. Nel 1993 infine, il cambio di denominazione, intitolando la struttura alla gloria nazionale Ernst Happel, scomparso l’anno precedente.

L’Ernst Happel Stadion ospita esclusivamente le partite della nazionale austriaca ed è facilmente raggiungibile da ogni angolo della città: nel 2007 è stata inaugurata anche una moderna fermata della metropolitana proprio davanti lo stadio.

 

La mappa dell'Ernst Happel di Vienna

Come arrivare all’Ernst Happel di Vienna

Lo stadio è situato a circa 3.5 km ad est dal centro città, sulla sommità del parco Prater, vicino al Danubio. Si può facilmente arrivare utilizzando la linea 2 della metro, sita a destra dello stadio.

Se si arriva in auto, dalla A4 ( vicino al piccolo Danubio e strettamente collegata alla A23), seguire le indicazioni per il centro città e prendere l’uscita B221 presso Erdberg. Svoltare a destra sulla Stadionallee e seguire fino a quando si arriva proprio davanti allo stadio.

 

Le finali ospitate

Coppa dei Campioni/UEFA Champions League
Inter – Real Madrid 3-1 (27 maggio 1964);
Bayern Monaco – Porto 1-2 (27 maggio 1987);
Milan – Benfica 1-0 (23 maggio 1990);
Ajax – Milan 1-0 (24 maggio 1995);

Coppa delle Coppe
Manchester City  – Górnik Zabrze 2-1 (29 aprile 1970).

Coppa UEFA
Salisburgo – Inter 0-1 (26 aprile 1994) (andata)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.