Mondiali: squadre imbattute non vincenti

Mondiali: squadre imbattute non vincenti

Arrivare alla Coppa del Mondo e dover fare le valigie dopo il primo turno: la sorte che capita a metà delle compagini che accedono alla fase finale del campionato del mondo di calcio. Ancora peggio però, se a doversene tornare mestamente in patria è chi è rimasto intonso in termini di sconfitte.

Ecco le squadre imbattute non vincenti.

Nel Mondiale di Germania 1974, la Scozia, una formazione che non ha mai goduto di gran fortuna nelle rassegne iridate, riuscì a pareggiare con Brasile e Yugoslavia, ma, quando si trovò ad affrontare la Cenerentola del girone, gli africani dello Zaire, seppe vincere soltanto per 2-0 mentre i rivali, Brasile (3-0) e Yugoslavia (9-0) seppero fare meglio eliminando gli scozzesi per differenza reti.

Ci vollero quasi una trentina d’anni per ritrovare una situazione simile. A Sudafrica 2010 la Nuova Zelanda, inserita nel girone con l’Italia, seppe fare pari e patta con tutti e tre le nazionali del girone iniziale: Slovacchia, Italia appunto ed infine Paraguay, finendo addirittura davanti agli Azzurri nella classifica finale del girone. E sempre la nazionale tricolore fu protagonista di un’altra situazione simile, quando a Spagna 82 il Camerun sorprese tutti con tre pareggi con Perù, Polonia e gli azzurri di Bearzot, venendo rispedita a casa per un goal di differenza.

Il Belgio, spesso squadra ostica ai Mondiali, si dovette accontentare di tornare a casa da imbattuta, quando a Francia 98 rimediò tre pareggi con Olanda, Messico e Corea del Sud.

Situazioni simili, ma con un numero maggiore di partite, capitò all’Inghilterra nel 1982, quando non arrivò fra le prime quattro sebbene fosse rimasta imbattuta: la formula di quel torneo prevedeva che dopo la prima fase, si disputasse un girone a tre. Gli anglosassoni rimediarono due pareggi con Spagna e Germania Ovest finendo l’avventura sul più bello.

Quattro anni prima era capitato al Brasile, che nell’edizione argentina della rassegna, finì terza dopo aver disputato ben sette partite senza mai perdere, cosa che invece capitò ai padroni di casa ed eterni rivali che vinsero la loro prima Coppa del Mondo rimediando una sconfitta con l’Italia.

Infine, c’è un elenco più lungo di compagini che non sono andate molto avanti nei Mondiali sebbene avessero uno zero nella casellina delle sconfitte, perdendo unicamente negli scontri ad eliminazione diretta ai calci di rigore. La lista include Brasile e Messico nel 1986, Italia nel 1990, ancora Italia ed Olanda nel 1998, Eire e Spagna nel 2002, Svizzera, Argentina, Inghilterra e Francia nel 2006, Costa Rica ed Olanda nel 2014, nonchè la Spagna nell’ultima rassegna del 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.