Le frasi famose di Larry Bird

Larry Joe Bird, campione del basket e stella assoluta della NBA, è stato un vincente perchè lo ha voluto fin da piccolo, impegnandosi fino allo strenuo delle forze nelle sfide contro i fratelli più grandi.

Militando solo con la casacca dei Boston Celtics, è diventato bandiera dei Verdi, vincendo tre titoli. Insieme al rivale ed amico Magic Johnson segnò indelebilmente il basket NBA nel corso degli anni ottanta, guadagnandosi il soprannome di “The Legend”. Venne scelto come sesta scelta assoluta nel draft dai Boston Celtics, trionfando anche alle Olimpiadi di Barcellona 92 con la squadra delle stelle americane, per la quale venne coniato il nome di Dream Team.

Note particolari

La sua maglia n. 33 è stata ritirata dai Boston Celtics
Membro della Naismith Hall of Fame
Incluso nei 50 migliori giocatori del cinquantenario della NBA

Le frasi celebri di Larry Bird

La prima cosa che facevo ogni mattina era di andare a vedere i boxscore per sapere cosa avesse fatto quella sera Magic. Non riuscivo a pensare a nient’altro.

[Riferito a se stesso] Un professionista che lavorava sodo e cercava ogni giorno di dare il meglio di sé.

È Dio travestito da Michael Jordan.

Per me, il vincente è colui che riconosce il talento datogli da Dio, si impegna fino all’estremo per migliorare le proprie capacità, ed usa queste capacità per realizzare i suoi obiettivi.

Ogni volta che giocavo non mi interessava chi mi marcasse. L’unica cosa che non volevo è che a marcarmi fosse un giocatore bianco, perchè lo ritenevo un segno di disprezzo nei miei confronti.

Credo che i migliori atleti del mondo sono afroamericani.

[Rispondendo a “Che cosa invidiava a Magic?”] Il carisma. Gli bastava entrare in una stanza, sorridere a tutti, e li aveva tutti nel palmo della mano.

La pallacanestro è uno sport per uomini di etnia afro e sarà sempre così.

Questa notte ho visto Dio fare sfracelli giocando a basket (parlando M Jordan la sera che segno 63 punti).

Aver potuto giocare contro Magic Johnson o contro i Lakers è stato un onore. Ogni partita era una battaglia e sapevi che se non avresti giocato bene, non avresti avuto possibilità di vincere.

Mentre oggi le trasferte sono quasi sempre su aerei privati, noi viaggiavamo su normali voli di linea, il che voleva dire molto più tempo insieme con i compagni di squadra. E questo si rifletteva anche in campo.

Dato che sono cresciuto giocando contro i miei fratelli maggiori, spesso ci prendevamo in giro, quindi sfottere gli altri durante il gioco mi veniva naturale. Non l’ ho mai considerata come una strategia.

Io e Magic non abbiamo mai guardato al colore della pelle. Era come se fossimo daltonici, e lo saremo sempre, sia reciprocamente che nei confronti di chiunque altro al mondo.

Un vincente è colui che conosce i talenti che Dio gli ha concesso, si sforza intensamente per trasformarli in abilità e raggiungere i suoi obbiettivi.

Se dai sempre il 100% in ogni istante, in qualunque modo le cose andranno per il verso giusto.

Non so se mi sono allenato a sufficienza, però sono sicuro di averlo fatto abbastanza. Tuttavia mi chiedo se qualcuno, in qualunque altro posto del mondo, non si sia allenato più di me.

One thought on “Le frasi famose di Larry Bird

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.