Frasi famose di Higuain

Gonzalo Higuain è uno dei più forti attaccanti al mondo tuttora in azione sui campi di calcio. Sebbene nel su palmares manchi ancora una vittoria in Champions League, il centravanti argentino ha vinto campionato in Spagna, con la maglia del Real Madrid ed in Italia con la Juventus, un biennio d’oro in mezzo al Napoli, la società che lo ha portato nella Penisola ed al Milan, la sua attuale compagine.

Gonzalo, abituato a parlare con i goals, tanto da aver battuto il primato del suo connazionale Angelillo di reti in un massimo torneo, con 36 reti nella stagione 2015/16, ha però il piacere ogni tanto, di passare di fronte ai microfoni per lasciare traccia.

La frasi famose di Higuain

Giocare allo Stadium è spettacolare. Prima di entrare in campo vedi le foto di Platini, Baggio, Zidane, Del Piero e ti dici: “con la stessa maglia posso non dare il massimo?

[… ] nel Real Madrid e nella Juve si lotta per arrivare in fondo a ogni competizione. Entrambi i pubblici sono esigenti e carini. Sono due mondi che si assomigliano abbastanza da questo punto di vista [… ]. La Juve è nata per vincere, lo dice la sua storia. Qui è l’unica cosa che conta e ti preparano per quello, ti trasformano in una macchina da guerra. La Juventus lo dimostra da anni, vincendo scudetti con 3-4 giornate d’anticipo. Quello vuol dire qualcosa. Tra Torino e Madrid cambia magari il modo di giocare, ma la mentalità è la stessa: devi vincere tutto.

I gol sono tutti importanti, quello della prima giornata come quello dell’ultima, altrimenti non si arriva a lottare per i trofei.

Da ragazzo guardavo tanto il calcio italiano, perché c’erano grandi attaccanti come Trezeguet, Batistuta, Crespo e Montella. E poi c’era il migliore di tutti i tempi che per me è Ronaldo.

Nel Real Madrid e nella Juve si lotta per arrivare in fondo a ogni competizione. Entrambi i pubblici sono esigenti e carini. Sono due mondi che si assomigliano abbastanza da questo punto di vista […]. La Juve è nata per vincere, lo dice la sua storia. Qui è l’unica cosa che conta e ti preparano per quello, ti trasformano in una macchina da guerra. La Juventus lo dimostra da anni, vincendo scudetti con 3-4 giornate d’anticipo. Quello vuol dire qualcosa. Tra Torino e Madrid cambia magari il modo di giocare, ma la mentalità è la stessa: devi vincere tutto.

A Napoli è tutta un’emozione.

Da avversario, sai che è la Juve il rivale da battere […]. Ora che sono qua, mi accorgo di come sia società che compagni lottino e lavorino ogni giorno per continuare a vincere: nonostante le numerose vittorie, qua c’è ancora tanta fame, tanta voglia di fare ancora di più!

[Sui gol] Ci provi, ma non escono. E quando escono, lo fanno tutti insieme, come il ketchup. È una bella immagine.

Da fuori dici sono forti, hanno fatto 25 vittorie di fila, eccetera. Poi arrivi qui e dici: cazzo [… ]. Ci sono giocatori che hanno vinto tanto eppure ancora hanno questa fame di vincere ancora. È una cosa che ti contagia e ti dà la voglia di migliorare ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.