Chi vince Europa League va in Champions League: il regolamento

La vincitrice dell’Europa League guadagna direttamente l’accesso alla UEFA Champions League: tale norma è stata introdotta dall’UEFA a partire dalla stagione 2017/18, modificando il precedente regolamento. Il regolamento e tutti i casi possibili.

A quale turno è ammessa la vincitrice di una delle due competizioni per clubs?

• La vincitrice della UEFA Champions League acquisisce il diritto a partecipare all’edizione successiva, venendo ammessa alla fase a gironi.

• La vincitrice della UEFA Europa League accede in UEFA Champions League, venendo ammessa direttamente alla fase a gironi, indipendentemente dal piazzamento nel suo campionato nazionale.

Quante squadre sono ammesse per ogni nazione?

  • Alla UEFA Champions League non possono partecipare più di cinque squadre della stessa federazione.
  • Se la stessa nazione si aggiudica sia la Champions League che l’Europa League, ed entrambe finiscono il campionato oltre il quarto posto, la squadra classificatasi in quarta posizione avrà diritto ad accedere direttamente alla fase a gironi di UEFA Europa League, perdendo così il diritto a partecipare alla Champions League.

*N.B.: il numero di posti disponibili per ogni federazione può cambiare. La lista definitiva è sempre e comunque soggetta alla conferma dell’UEFA, secondo il fair-play finanziario ed eventuali squalifiche a cui potrebbe essere soggetto il club.

 

Nelle due precedenti edizioni è stato il Siviglia a beneficiare della norma, avendo vinto le ultime due edizioni dell’Europa League. Se in occasione del trionfo 2015 si piazzò appena fuori dalla zona Champions finendo quinta, la vittoria del maggio 2016 vide gli andalusi concludere in Liga addirittura al settimo posto finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.