Chi è il presidente del PSG: l’emiro Nasser al-Khelaifi

Chi è il presidente del PSG: l’emiro Nasser al-Khelaifi

E’ il patron del ricco PSG, ma è stato anche un tennista professionista. Ora l’emiro Nasser al-Khelaifi preferisce solo guardarlo lo sport, mettendoci anche gran parte della sua ricchezza. Conosciamo uno dei personaggi che nel prossimo futuro sarà tra i più influenti nel mondo del calcio.

Nasser al-Khelaifi, meglio noto per essere il presidente del PSG, ricopre nella sua vita lavorativa diversi incarichi di prestigio. Attualmente è il presidente nonché amministratore delegato di beIN Media Group, il presidente del fondo sovrano Qatar Investment Authority, presidente della Federazione Qatariota di Tennis (QTF) e vicepresidente della Federazione Asiatica di Tennis (ATF).

Ex tennista professionista, ha rappresentato il suo paese d’origine in Coppa Davis e, nel periodo compreso fra il 1999 ed il 2002, raggiunse la miglior posizione in classifica nel ranking ATP, esattamente al numero 995.

Fin dal 2006 è il direttore di Al Jazeera Sports, il canale sportivo della nota tv araba e nel calcio non è solo il numero uno del Paris Saint-Germain, ma anche del Miami City FC, di cui divenne il fondatore nel 2017, con l’intenzione di portare la squadra della Florida a dominare il campionato americano di soccer.

Come uomo di finanza, il fondo sovrano che dirige è entrato in maniera importante, tramite acquisizione di quote azionarie, di numerose imprese britanniche, oltre ad essere proprietario, in parte del palazzo più alto d’Europa, lo Shard London Bridge. Vanta interessi economici anche in Italia, avendo contribuito al piano di risanamento edilizio della zona di Porta Nuova in Milano. Nel novembre 2013 viene nominato Ministro senza portafoglio dal nuovo emiro Tamim bin Hamad al-Thani.

Chi è il presidente del PSG: il suo ingresso nel calcio

Recentemente il Qatar ed il fondo decide di passare alle vie di fatto, entrando a testa bassa nel mondo del calcio. Nel 2011 si procede con l’acquisto del 70% del controllo del Paris Saint-Germain da parte del Qatar Investment Authority e Nasser Al-Khelaïfi diventa ufficialmente l’azionista di maggioranza del club: Immediato il piano di rilancio del club, con l’intenzione di arrivare entro 5 anni ai vertici del calcio transalpino ed europeo.

Nasser al-Khelaifi-beckham

Nel suo primo anno però, non tutte le ciambelle riescono con il buco. Sebbene metta sul piatto 130 milioni di euro, arrivando secondo dietro alla provinciale Montpellier. Poi, passata la tempesta, arrivano in sequenza i titoli nazionali, tranne nella stagione 2016/17, quando arriva alle spalle del Monaco.

A livello personale, ottiene alcuni riconoscimenti di prestigio. Nel 2015 viene premiato come personaggio più carismatico della Ligue 1 mentre l’anno seguente il quotidiano sportivo L’Equipe lo indica come l’uomo più potente del calcio francese.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.