Aston Villa, il club di calcio più titolato nell’Epoca Vittoriana

Uno dei clubs più vincenti dell’epoca cosiddetta Vittoriana del calcio inglese arrivava da Birmingham, e rispondeva al nome di Aston Villa Wesleyan Chapel cricket team, e nella compagine, composta in maggioranza da giovani leve, spiccava Walter Price, che fu il primo a vedersi assegnata la fascia di capitano.

Inizialmente il responso del campo non era assai favorevole: ma le fortune del club svoltarono in positivo con l’arrivo di George Ramsay, 21enne scozzese che impressionò da subito compagni ed avversari per il talento e l’abilità con la palla al piede, diventando leader ben presto.

Ramsay intuì che i successi andavano di pari passo con l’amministrazione: così, fece di tutto per trovare un campo che potesse essere cintato in modo che per accedervi si sarebbe dovuto pagare un biglietto d’ingresso. Ed il campo di Perry Barr divvene la residenza dei Villans. Nel frattempo a Ramsay era succeduto come capitano un altro scozzese, Archie Hunter, e fu lui a portare il club alla prima finale vittoriosa di FA Cup nel 1887, quando sconfissero il West Brom per 2-0.

Il presidente del Villa William McGregor fondò invece la Football League nel 1888, e la società si piazzò al secondo posto della classifica finale nella stagioen seguente. Torneranno al successo ben presto: il campionato verrà vinto nel 1894, si “doppierà” la FA Cup nel 1895, il torneo nuovamente nel 1896, mentre nel 1897 si arriverà addirittura al doble, coppa e campionato nella stessa annata!!
Fra gli eroi di questa annata straordinaria, capitanata da Albert Evans, il roccioso difensore Jimmy Crabtree, ed in attacco la coppia John Campbell-Fred Wheldon farà sfracelli, segnando entrambi nella finale di Coppa mentre Wheldon sarà capocannoniere con 22 reti complessive.

A guidare la squadra? Ancora quel personaggio così influente che rispondeva al nome di George Ramsay!!! Ancora due successi in campionato (1897 e 1899), portando l’Aston Villa sul podio virtuale della squadra più vincente dell’epoca, mettendo il sigillo su complessive otto competizioni, tre FA Cup e cinque campionati.

La squadra nel frattempo si era spostata, andando a a giocare nella zona della città chiamata Aston Lower Grounds (1897), dove costruì un nuovo stadio che si chiamerà poi Villa Park. Nuove stelle brillarono all’orizzonte come Billy Garraty e Billy George ma i risultati non seguirono l’epoca precedente. Tornerà a vincere il titolo solo nel 1909-10, per poi “dormire” placidamente fino agli anni degli Anni 80 quando dapprima vincerà il campionato e l’anno seguente, a sorpresa, alzerà al cielo la Coppa dei Campioni (1982).

Per capire cosa significa Ramsey nella storia del club di Birmingham, basta sapere che rimarrà sulla panchina del club fino al 1926, una permanenza complessiva, sommando gli anni in cui scese lui stesso in campo, di ben 59 anni con i Claret and Blue!!

Solo Blackburn Rovers e Wanderers saranno capaci di vincere più dei Villans nell’Epoca Vittoriana, con cinque successi in FA Cup ciascuna, che in quella fase storica del calcio attribuiva maggior prestigio. A realizzare il “double”, assieme appunto all’Aston Villa, saranno capaci solo Preston North End e Sheffield United, rispettivamente nel 1888-89 e nel 1896-97.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.