Theunisse, l’olandese che volò all’Alpe d’Huez

Theunisse, l’olandese che volò all’Alpe d’Huez

Non troverete mai il nome di Gert-Jan Theunisse nell’albo d’oro di una grande corsa a tappe, ma il ciclista olandese seppe lasciare il segno nel corso dello sport delle ruote a cavallo fra gli Anni Ottanta-Novanta, diventando l’alter ego di campioni come Delgado, Fignon, Lemond e di un giovane Miguel Indurain. Come grande successo Theunisse può vantare la maglia a pois vinta nel croso del Tour de France 1989, rimasto negli annali per il successo di Lemond all’ultima tappa.

Si ritirò nel 1995, correndo per la Coolstrop. E da quel momento cominciarono le sue ammissioni di doping, sebbene avesse voluto continuare a correre nel mondo della mountain-bike. Ebbe un grave incidente nel 1997, con gravi danni alla spina dorsale, tanto che i medici gli diagnosticarono che sarebbe rimasto in carrozzina. Oggi, vive al caldo di Maiorca, dove si dedica allo sport delle “ruote grasse”, oltre a collaborare con ciclisti paraolimpici (oltre ad avere lui stesso un handicap del 13%).

Dopo il grave incidente ciclistico, ci vollero sei mesi per rientrare alle corse, cosa che valse i sacrifici fatti, dato che vinse subito. Nel 1999 poi, un attacco di cuore lo colpì, diagnosticatoli in conseguenza delle sostanze dopanti che assunse durante la sua professione.

Famoso per la sua lunga coda di capelli quando era ai massimi livelli, ora invece si è totalmente rapato a zero.

Nel 1988 risultò positivo ad un controllo antidoping per testosterone. Questo errore gli costò una sanzione di 10 minuti in classifica nella corsa francese, oltre ad alcuni mesi di squalifica.

 

 

Durante la sua squalifica, si preparò duramente per il Tour del 1989. Si diceva nell’ambiente che saliva costantemente all’Alpe d’Huez per migliorare la sua condizione; in concreto circa 80 volte in un anno solare.

Sebbene Theunisse ammise di aver fato uso di sostanze dopanti, negò sempre di aver scelto di iniettarsi testosterone, affermando che si trattava di una produzione in eccesso del suo corpo.

E’ figlio di un pastore protestante.

Oggi, nella città di Maiorca, i suoi amici lo chiamano con il soprannome di Jeroni.

Quando invece era professionista, preferiva fare la sua casa d’allenamento nell’isola di Lanzarote.

Biografia, palmarés, statistiche: Gert-Jan Theunisse nacque il 14 gennaio 1963 a Oss, Olanda. Debuttò nel mondo del ciclismo professionistico nel 1984 con la Panasonic. Poi nel 1987 passò alla PDM, ritornando alla Panasonic nel 1990. Appena una stagione ed il passaggio ad un’altra compagine olandese, la TVM. Infine, nel 1995, chiuse la carriera con i danesi della Collstrop. Fra le sue vittorie più importanti, la maglia a poise del gran premio della montagna nel Tour del 1989, dove vinse all’Alpe d’Huez e si piazzò quarto in classifica finale. Nel suo palmares vanta anche una Vuelta delle Asturie ed una Classica di San Sebastian.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on Reddit0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.