Losail: la storia, dove si trova, come arrivare al circuito di MotoGP

Scopriamo il circuito di Losail, in Qatar, dove da alcuni anni il Motomondiale e la MotoGP danno gas per la “prima” della stagione.

IL CIRCUITO

Il Losail International Circuit si trova nei pressi di Doha, capitale del Qatar. La costruzione, costata 58 milioni di dollari, ha impiegato un anno per essere terminata, grazie all’impiego di circa 1000 lavoratori. La prima corsa disputata è stata il Marlboro Grand Prix of Qatar, il 2 ottobre 2004.

Il tracciato, con un un’estensione di 5.400 metri, presenta zone circondate da verde sintetico in modo da evitare le invasioni di sabbia, fenomeno frequente nella penisola araba.

La particolarità di Losail è di essere stato teatro del primo GP disputato in notturna, esattamente nel 2008. Inserita nel calendario nel 2004 , dal 2007 è diventata la gara inaugurale della stagione motociclistica.

L’impianto d’illuminazione venne realizzato dalla società statunitense Musco Lighting: in 175 giorni di lavoro il tracciato è stato illuminato a giorno in virtù di 44 generatori da 13 megawatt studiati per evitare l’abbagliamento dei piloti. La quantità d’energia utilizzata sarebbe sufficiente per 3000 case.

COME ARRIVARE A LOSAIL

Considerando ovviamente il volo aereo come unica opzione, i principali aeroporti italiani hanno regolare collegamento con il Qatar. Doha, la capitale e la città più grande del Qatar, emirato mediorientale, che si affaccia sul Golfo Persico, è dotata di una delle aerostazioni più moderne al mondo, distante circa 32 km dal circuito. Il costo di una corsa di taxi per il tragitto ammonta a circa €30-€40.

DOCUMENTI PER ENTRARE IN QATAR – VISTI

Per entrare nel paese, i cittadini delle seguenti nazioni possono ottenere il visto (circa 21 euro) per un soggiorno di due settimane direttamente all’arrivo:
Italia, USA , Gran Bretagna, Francia, Germania, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Olanda, Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Austria, Svezia, Norvegia, Danimarca, Portogallo, Irlanda, Grecia, Finlandia, Spagna, Monaco, Vaticano, Islanda, Andorra, San Marino, Liechtenstein, Brunei, Singapore, Malesia, Hong Kong, Corea del Sud.

Il documento può essere acquistato prima dell’arrivo, seguendo le indicazioni riportate nel sito http://portal.www.gov.qa

ALCOOL: AMMESSO SI O NO?

Non è possibile introdurre alcolici in Qatar che, se posseduti al momento dell’arrivo, vengono regolarmente confiscati. Tuttavia, nei principali alberghi internazionali vengono servite bevande alcoliche.

METEO

La primavera araba permette di sopportare il primo caldo, con una temperatura il caldo è ancora sostenibile con temperature che vanno dai 16 ai 26°C circa. con punte che superano i 30°. Le minime notturne possono scendere sino a 5°C. E’ quindi consigliabile portare qualche indumento più pesante. Piove molto di rado. Consigliabili creme solari protettive.