Gioele Bertolini: ciclocross o MTB, non ...

Gian Giorgio Trissino: la prima medaglia...

Italia: le squadre di calcio sparite

Quando una squadra ricorda le vittime di...

Detroit Pistons: i Bad Boys torneranno p...

Italian Saints: in alto i cuori, siamo i...

Next

Il curioso campo di basket di Dubrovnik

Giochi a  basket e ti attendi un campo rettangolare, come una scatola di cioccolatini (più o meno). Poi arrivi a Dubrovnik, centro stupendo di una Croazia martoriata nel corso dei primi Anni Novanta dalla terribile guerra dei Balcani e trovi un canestro ed il suo gemello ruotato di 45° ! Avrai bevuto troppo la sera prima ed allora ti pare tutto anormale. Ebbene, un campo del genere esiste per davvero. Il centro, noto per le sue caratteristiche muraglie e per le spiagge incantevoli ti permette di giocare a pallacanestro in maniera alternativa. D'altronde la Croazia è da sempre fucina di talento dello sport della palla a spicchi, ed allora, conosciamo meglio questa (non) meraviglia della natura. E dietro al campo asimmetrico, c'è una storia assai curiosa ed interessante dal punto di vista storico. Il campo è infatti situato all'interno delle mura difensive, Gornji Ugao e Minceta. La costruzione di una parete fra le due mura creò uno spazio che servì, nel 16° secolo per una ...

Bobby Peel, l'uomo che giocò a cricket ubriaco

Anche nell'Inghilterra Vittoriana gli sportivi andavano sopra le righe, come fu il caso di Bobby Peel, giocatore di cricket. Nato a Churwell, Yorkshire, il 12 febbraio 1857, Robert Peel proveniva da una famiglia di minatori, professione che anch'egli svolse in giovane età. Ma iniziò anche a giocare a cricket e nel 1882 venne incluso nella squadra dello Yorkshire CCC. Le sue prodezze gli permisero di entrare nel roster della nazionale inglese per disputare una tourneè invernale in ...
Go Top