La partita di basket più lunga in NBA: 6 overtimes!

La partita di basket più lunga in NBA: 6 overtimes!

La NBA compie 70 anni, essendo stata fondata il 3 agosto 1946 e di basket a stelle e strisce i tanti appassionati italiani (e non solo) non ne farebbero mai a meno. Il prossimo impegno di Rio 2016 permetterà alle stelle americane di trasformare le partite in puro showtime, dato che la medaglia d’oro non pare proprio in discussione.

Ma tornando al basket Oltreoceano, quale è stata la partita più lunga? Nell’inverno 2015 i Detroit Pistons batterono i Chicago Bulls 147-144 al termine di una battaglia epica, durata ben 4 supplementari oltre i canonici 48 minuti. Tuttavia non si trattò di un primato, ma soltanto del 13° match più lungo nella storia del basket americano.

La partita di basket più lunga in NBA

 

Per trovare la partita dei records, bisogna risalire agli albori della pallacanestro Made in USA, quando il 6 gennaio 1951 i padroni di casa degli Indianapolis Olympians superarono i Rochester Royals per 75-73 dopo ben 6 overtimes! Le due compagini si presentarono nell’arena con due record differenti: mentre i Royals erano vincenti con 19-10, gli Olympians erano sotto quota .500 con un mediocre 15-16.

L’andamento del match fu alquanto altalenante: dapprima gli Olympians condussero per 20-10 dopo il primo quarto e per 38-33 a metà gara. Ma gli ospiti seppero recuperar, pareggiando nell’ultimo quarto e portando il match al prolungamento. La gara divenne avara di punti, tanto che in ben due supplementari le squadre registrarono un bello zero nella casella dei punti fatti. Solo al sesto prolungamento Indianapolis ebbe la meglio, con due punti segnati che valsero la vittoria. Per la cronaca all’Edgerton Park Arena si recarono 3.790 spettatori.

Arnie Risen dei Royals fu il top scorer con 26 punti, mentre tra le fila di casa Ralph Beard e Alex Gorza segnarono entrambi 17 punti. Dopo ben 78 minuti i Royals furono così battuti: quell’anno però vinceranno il titolo superando in gara sette i New York Knicks.

12341OT2OT3OT4OT5OT6OTFinal
IND201819820204275
ROR1023201220204073

Oggi i Rochester Royals, dopo numerosi cambi di denominazione, sono diventati i Sacramento Kings, spostandosi dallo Stato di New York alla California. Il titolo del 1951 rimane tuttora l’unico anello conquistato dalla franchigia.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on Reddit0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.