La bici con il motore nascosto: l’invenzione in Francia nel 1979

Usare una bici con motorino incluso e vincere una corsa è cosa immorale; su questo fatto sicuramente sono tutti d’accordo. Ma se l’obbiettivo della bici a motore è solo per divertimento personale?

Nel 1979, un ingegnere francese che venne soprannominato Monsieur “Gouzy” mostrò una sua personale invenzione, una bicicletta da corsa con motorino elettrico incluso.

La bici, che era stata fabbricata da Bari Cycles, utilizzava un motore con una batteria inserita nell’ingranaggio. Monsieur “Gouzy” era stato nel suo passato sportivo, un campione regionale di ciclismo, che  in un’intervista dell’epoca volle raccontare la sua idea.

Il motore pesava circa 2,5 kg, batteria inclusa ed aveva una potenza di 40W. Veniva azionato attraverso un bottone posizionato sotto le leve dei freni.

Mister “Gouzy” sottolineò che il suo progetto non aveva come obbiettivo quello di essere utilizzato durante gare professionistiche, ma soltanto per passare qualche ora divertendosi, battendo magari i propri amici mediante uno stratagemma che doveva rimanere uno scherzo di buon gusto.

E simpaticamente l’ingegnere francese identificò nelle mogli le possibili acquirenti di una bici utile allo scopo di stare al passo con i propri mariti, senza vederli “scappar via”.

Poi, ai mondiali di ciclocross femminile nel 2016, la 19-enne belga Femke Van den Driessche venne beccata in flagrante dalla federazione mondiale. La sanzione per la giovane (ex) campionessa fu pesante ed immediata: sei anni di squalifica (fino ad ottobre 2021), una multa di 20.000 franchi svizzeri e il pagamento delle spese del procedimento oltre, alla restituzione di medaglie e premi in denaro ricevuto nel periodo coperto dalla squalifica.

Fu anche il primo caso di frode meccanica accertato da quando è stata prevista nel regolamento Uci.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Digg thisPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Reddit0Share on Yummly0Share on Tumblr0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.