Fantacalcio 2017-18: i personaggi dell’asta

Fantacalcio 2017-18: i personaggi dell’asta

Seconda puntata per gli amanti del fantacalcio: la Serie A è alle porte, sebbene il calciomercato impazzi quotidianamente, più forse per le cifre che sentiamo per Neymar e soci che per quei pochi soldini che gli operatori di mercato italiano si azzardano a chiedere. Ma  sappiamo che da qui al 31 agosto, ore 23.00, tante cose (e calciatori) si muoveranno ancora.

Ed anche l’attività (o lavoro per qualcuno) simil-pallonara riprende alla grande. Spesso il torneo organizzato fra amici o in ufficio fra colleghi viene rinviato di qualche settimana in attesa dei rientri dalle vacanze e della ripresa della normale attività. Allora cogliamo l’occasione  per scherzare su quelli che sono i tipici personaggi che partecipano all’asta del Fantacalcio dei nostri tornei “amichevoli” e che diventano amici inseparabili dei nostri tornei.

I PARTECIPANTI 

 

Qualunque sia la composizione della compagine dei giocatori, qualunque sia il ceto sociale dei partecipanti è inevitabile che le personalità dei partecipanti escano allo scoperto.

ragioniereIL RAGIONIERE: di solito arriva puntualissimo all’appuntamento, spesso arriva con un’ora abbondante di anticipo rispetto agli altri per garantirsi il posto migliore dove posizionare l’immancabile papiro di appunti, e un computer con le statistiche delle ultime dieci stagioni calcistiche (necessita di connessione wifi illimitata per visionare ulteriori dati e filmati dei campioni da assicurarsi).

 

LO SBRUFFONE: arriva sistematicamente in ritardo e senza salutare dedica ai compagni di asta un semplice ringraziamento per la posta in palio che sicuramente finirà nelle sue mani (salvo poi navigare nei bassifondi della classifica per l’intera stagione.

 

IL TALENT SCOUT: si presenta all’asta del fantacalcio con un minuscolo foglio carico di nomi di illustri sconosciuti che, a suo dire, si riveleranno dei veri campioni; di solito a novembre si trova con meno di dieci giocatori in grado di prendere voto e attende con ansia l’asta di riparazione di gennaio per salvare il salvabile. Oppure s’inventa esperto in materia legale facendo appello al Quinto Emendamento!

 

IL PADRONE DI CASA: se l’asta avviene (come spesso accade) in una abitazione privata deve garantire vettovaglie e, soprattutto quantità di alcool smodato con cui allietare (o anestetizzare) gli altri partecipanti. Se il padrone è già sposato, con moglie piacente, gli amici fanno a gara per andare in giro per casa sperando di trovarla ben poco agghindata e poi, altro che asta. Tutto tranne che al pallone si pensa!!

 

senza soldiL’INSOLVENTE: arriva sornione, compra i giocatori, mangia beve e poco prima della fine dell’asta se la batte senza mettere la quota di partecipazione (ho personalmente dovuto incassare la quota di partecipazione di un insolvente con un biglietto per un concerto di un gruppo folk che fortunatamente ha smesso di suonare). Poi, al momento dell’asta di riparazione, salta a piè pari nel timore che gli vengano chiesti i soldi. Poi se vince, beh, arriva ad arraffare. Bell’amico!!!

 

 

 

 

 

IL DISTURBATORE: non viene all’asta del fantacalcio per creare una sua squadra o per comprare determinati giocatori ma solo per incendiare le aste degli altri partecipanti; spesso di ritrova con otto difensori con media voto 4 pagati più di Roberto Baggio quando era considerato centrocampista!

disturbatore

 

 

 

 

 

 

IL BEONE: a lui del Fantacalcio frega relativamente, interessa passare una serata in compagnia degli amici mangiando e bevendo a più non posso. Si accaparra il posto più vicino al bagno per evidenti motivi logistici. Poi chissà, magari vince lui e tutti, la volta dopo, si danno a dar di mano stappando bottiglie ed alzando a calici al vento.

 

E voi, in quale di queste caricature vi ritrovate? Scrivetelo nei commenti e forza ragazzi, Fantacalcio is coming back!!

Share on Facebook12Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on Reddit0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.