La prima partita della storia del calcio finì con un noioso 0-0

Il 19 dicembre 1863 segna la storia del calcio e con essa di milioni di tifosi ed appassionati di questo meraviglioso gioco. Sotto l’egida della federazione inglese, venne disputata la prima partita di calcio con le prime regole ufficiali e, malgrado la tattica non fosse ancora dominante, la sfida terminò a reti bianche, con un mesto 0-0.

Prima dell’introduzione delle norme federali, molti clubs erano soliti giocare secondo le Cambridge Rules, che permettevano ai giocatori di utilizzare le mani durante il gioco, purché prima avessero calciato la palla con i piedi, e seguendo le Sheffield Rules, che invece permettevano ai giocatori di toccare o colpire la palla con le mani, ma non di portarsela sotto il braccio lungo il campo.

Le squadre erano libere di adottare il regolamento che preferivano Clubs. Fino al punto che, sotto la guida di Ebenezer Cobb Morley, la Football Association nacque nell’ottobre 1863 e dopo una serie di riunioni, si arrivò il giorno 8 dicembre dello stesso anno a redigere le norme da adottare in maniera comune.

Morley portò il gioco verso la sua forma attuale, eliminando la possibilità di toccare il pallone con le mani. Tuttavia erano state inserite regole che appaiono ai giorni nostri assai strane. Innanzitutto non esisteva al traversa, ma la porta era costituita soltanto dai due pali. Pertanto per segnare una rete era sufficiente che la sfera passasse in mezzo fra i due legni, a qualunque altezza. Le rimesse laterali erano assegnate alla squadra che toccava per prima il pallone dopo che fosse uscito dal campo mentre se la sfera superava la linea di fondocampo ed un componente della squadra in attacco toccava per primo il pallone, veniva premiato con un calcio di punizione che veniva battuto da 15 yards in linea con il punto in cui era uscito.

Venne organizzato un match che venne dapprima calendarizzato per gennaio, ma la passione ed il desiderio di provare il più presto possibile, spinse la federazione ad anticipare al 19 dicembre, pochi giorni dopo le Tavole della Legge.

Il Barnes FC, nelle cui fila militava lo stesso Morley, ospitò il Richmond FC presso il Limes Field di Mortlake, quartiere di Londra non molto distante dall’attuale stadio del Tottenham di White Hart Lane, dove la gara terminò appunto con il punteggio di 0-0; le due compagini, è bene dirlo, erano composte da ben 15 calciatori per parte, lo stesso numero che tuttora adotta il rugby. Sebbene non fu la prima partita a spingere tutti gli “adepti” a scegliere tale regolamento in maniera univoca, diventeranno di li a poco le norme federali che costituiscono le attuali Regole del Gioco.

Share on Facebook2Tweet about this on TwitterShare on Google+0Digg thisPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Reddit0Share on Yummly0Share on Tumblr0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.