Olimpiadi: albo d’oro pallavolo maschile e femminile

Storia recente per la pallavolo alle Olimpiadi: sebbene nata nel lontano 1895 grazie a William Morgan, istruttore di educazione fisica presso un college dell’YMCA di Holyoke, nel Massachusetts (Stati Uniti), il volley vedrà il suo ingresso nella famiglia olimpica soltanto nel 1964 a Tokyo.

Per l’Italia la competizione a cinque cerchi rappresentano la bestia nera poichè nell’era Velasco, dapprima fu eliminata al quinto set nei quarti di finale di Barcellona 92 dall’Olanda, vincente anche quattro anni più tardi nella finalissima di Atlanta.

annosedeoroargentobronzo
1964TokioURSSCecoslovacchiaGiappone
1968Città del MessicoURSSGiapponeCecoslovacchia
1972MonacoGiapponeGermania EstURSS
1976MontrealPoloniaURSSCuba
1980MoscaURSSBulgariaRomania
1984Los AngelesStati UnitiBrasileItalia
1988SeulStati UnitiURSSArgentina
1992BarcellonaBrasileOlandaStati Uniti
1996AtlantaOlandaItaliaJugoslavia
2000SydneyJugoslaviaRussiaItalia
2004AteneBrasileItaliaRussia
2008PechinoStati UnitiBrasileRussia
2012LondraRussiaBrasileItalia
2016RioBrasileItaliaStati Uniti

Anche il torneo femminile è apparso alle Olimpiadi 1964; per le azzurre il palmares piange amaro, ancora a secco di medaglie.

annosedeoroargentobronzo
1964TokioGiapponeURSSPolonia
1968Città del MessicoURSSGiapponePolonia
1972MonacoURSSGiapponeCorea del Nord
1976MontrealGiapponeURSSCorea del Sud
1980MoscaURSSGermania EstBulgaria
1984Los AngelesCinaStati UnitiGiappone
1988SeulURSSPerùCina
1992BarcellonaCubaCSIStati Uniti
1996AtlantaCubaCinaBrasile
2000SydneyCubaRussiaBrasile
2004AteneCinaRussiaCuba
2008PechinoBrasileStati UnitiCina
2012LondraBrasileStati UnitiGiappone
2016Rio de JaneiroCinaSerbiaStati Uniti

Olimpiadi Rio 2016: calendario del torneo di basket maschile

Mancherà l’Italia, per la terza edizione consecutiva, ma il torneo di basket, con la presenza del Team USA, assicura spettacolo. I padroni di casa del Brasile, guidati dal ct argentino Ruben Magnano, l’unico al mondo ad aver vinto due volte contro gli americani, promettono di mettere i bastoni fra le ruote.

Ecco le squadre ammesse (prima fase)

Girone A: Australia, Francia, USA, Venezuela, Serbia, Cina

Girone B: Brasile, Nigeria, Argentina, Spagna, Lituania, Croazia

 

calendario basket rio

Albo d’oro del torneo di basket

Olimpiadi Rio 2016: il programma del ciclismo su pista

Dieci medaglie d’oro saranno assegnate alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro nel ciclismo su pista: perfetta divisione fra uomini e donne, cinque a testa, mentre il palcoscenico sarà il Velodromo Municipal, situato all’interno del Parco Olimpico e con una capienza d 5.000 posti. La pista, lunga 250 metri, è in legno, esattamente pino siberiano.

Le discipline, che non sono state modificate rispetto a Londra 2012, sono: inseguimento individuale ed a squadre, keirin, velocità, omnium.

 

GIOVEDÌ 11 AGOSTO
21.00     Team Sprint, qualifiche (maschile)
21.00     Inseguimento a Squadre, qualifiche (femminile)
21.00     Team Sprint, semifinali (maschile)
21.00     Inseguimento a Squadre, qualifiche (femminile)
21.00     Team Sprint, finale per il bronzo (maschile)
21.00     Team Sprint, finale per l’oro (maschile)

VENERDÌ 12 AGOSTO
21.00     Team Sprint, qualificazioni (femminile)
21.00     Sprint, turno di qualificazione, 16esimi di finale e ripescaggi
21.00     Inseguimento a squadre, semifinali (maschile)
21.00     Team Sprint, semifinali (femminile)
21.00     Team Sprint, finale per il bronzo (femminile)
21.00     Team Sprint, finale per l’oro (femminile)
21.00     Inseguimento a squadre, finale per il bronzo (maschile)
21.00     Inseguimento a squadre, finale per l’oro (maschile)

SABATO 13 AGOSTO
15.00     Keirin, primo turno e ripescaggi (femminile)
15.00     Sprint, ottavi di finale e ripescaggi (maschile)
15.00     Inseguimento a squadre, semifinali (femminile)
21.00     Sprint, quarti di finale e semifinali (maschile)
21.00     Keirin, finale per le medaglie (femminile)
21.00     Inseguimento a squadre, finale per il bronzo (femminile)
21.00     Inseguimento a squadre, finale per l’oro (femminile)

DOMENICA 14 AGOSTO
21.00     Sprint, turno di qualificazione, 16esimi di finale e ripescaggi (femminile)
21.00     Omnium, prime tre prove (maschile)
21.00     Sprint, finale per il bronzo (maschile)
21.00     Sprint, finale per l’oro (maschile)

LUNEDÌ 15 AGOSTO
15.00     Sprint, ottavi di finale e ripescaggi (femminile)
15.00     Omnium, quarta prova (maschile)
15.00     Omnium, prima prova (femminile)
21.00     Omnium, ultime tre prove (maschile)
21.00     Omnium, seconda e terza prova (femminile)

MARTEDÌ 16 AGOSTO
15.00     Sprint, quarti di finale (femminile)
15.00     Keirin, primo round (maschile)
15.00     Omnium, quarta prova (femminile)
21.00     Sprint, semifinali (femminile)
21.00     Omnium, ultime due prove (femminile)
21.00     Keirin, secondo round (maschile)
21.00     Sprint, finale per il bronzo (femminile)
21.00     Sprint, finale per l’oro (femminile)
21.00     Keirin, finale per le medaglie (maschile)

Olimpiadi: albo d’oro ciclismo prova su strada uomini

Il ciclismo è presente alle Olimpiadi fin dalla prima edizione dei Giochi ad Atene 1896; poi, dopo un vuoto di tre edizioni, ricomparve nel panorama olimpico fino ad oggi. Fino al 1992 la gara era riservata alla categoria dilettanti poi, con Atlanta 96, l’apertura ai professionisti che l’ha resa una sorta di Mondiale-bis per importanza.

Non si può mancare di notare che la questione doping ha inciso nell’albo d’oro di alcune edizioni, togliendo dall’ordine dall’arrivo e dal palmares personale le medaglia guadagnate sul campo.

annosedeoroargentobronzo
1896AteneAristeidis Konstantinidis (Grecia)August von Gödrich (Germania)Edward Battel (Regno Unito)
1900Pariginon disputata
1904St Louisnon disputata
1908Londranon disputata
1912StoccolmaRudolph Lewis (Sudafrica)Frederick Grubb (Regno Unito)Carl Schutte (Stati Uniti)
1920AnversaHarry Stenqvist (Svezia)Henry Kaltenbrun (Sudafrica)Fernand Canteloube (Francia)
1924ParigiArmand Blanchonnet (Francia)Henri Hoevenaers (Belgio)René Hamel (Francia)
1928AmsterdamHenry Hansen (Danimarca)Frank Southall (Regno Unito)Gösta Carlsson (Svezia)
1932Los AngelesAttilio Pavesi (Italia)Guglielmo Segato (Italia)Bernhard Britz (Svezia)
1936BerlinoRobert Charpentier (Francia)Guy Lapébie (Francia)Ernst Nievergelt (Svizzera)
1948LondraJosé Beyaert (Francia)Gerrit Voorting (Paesi Bassi)Lode Wouters (Belgio)
1952HelsinkiAndré Noyelle (Belgio)Robert Grondelaers (Belgio)Edi Ziegler (Germania Ovest)
1956MelbourneErcole Baldini (Italia)Arnaud Geyre (Francia)Alan Jackson (Regno Unito)
1960RomaViktor Kapitonov (URSS)Livio Trapè (Italia)Willy Van Den Berghen (Belgio)
1964TokioMario Zanin (Italia)Kjell Rodian (Danimarca)Walter Godefroot (Belgio)
1968Città del MessicoPierfranco Vianelli (Italia)Leif Mortensen (Danimarca)Gosta Pettersson (Svezia)
1972MonacoHennie Kuiper (Paesi Bassi)Clyde Sefton (Australia)non assegnato(1)
1976MontrealBernt Johansson (Svezia)Giuseppe Martinelli (Italia)Mieczyslaw Nowicki (Polonia)
1980MoscaSergej Suchorucenkov (URSS)Czeslaw Lang (Polonia)Jurij Barinov (URSS)
1984Los AngelesAlexi Grewal (Stati Uniti)Steve Bauer (Canada)Dag Otto Lauritzen (Norvegia)
1988SeulOlaf Ludwig (Germania Est)Bernd Gröne (Germania Ovest)Christian Henn (Germania Ovest)
1992BarcellonaFabio Casartelli (Italia)Erik Dekker (Paesi Bassi)Dainis Ozols (Lettonia)
1996AtlantaPascal Richard (Svizzera)Rolf Sørensen (Danimarca)Maximilian Sciandri (Regno Unito)
2000SydneyJan Ullrich (Germania)Aleksandr Vinokurov (Kazakistan)Andreas Klöden (Germania)
2004AtenePaolo Bettini (Italia)Sérgio Paulinho (Portogallo)Axel Merckx (Belgio)
2008PechinoSamuel Sánchez (Spagna)Fabian Cancellara (Svizzera) (2)Aleksandr Kolobnev (Russia) (3)
2012LondraAleksandr Vinokurov (Kazakistan)Rigoberto Urán (Colombia)Alexander Kristoff (Norvegia)
2016Rio de JaneiroGreg Van Avermaet (Belgio)Jakob Fuglsang (Danimarca)Rafał Majka (Polonia)

Note: Nelle edizioni 1912-1920-1924-1928 la gara era una prova in linea a cronometro individuale

 

1- Il terzo classificato, lo spagnolo Jaime Huélamo, venne in seguito squalificato per positività alla coramina. Il quarto classificato, il neozelandese Bruce Biddle, non era però stato sottoposto al controllo antidoping, pertanto per questo motivo la medaglia non venne assegnata.

2- Giunto terzo al traguardo e premiato con la medaglia di bronzo, in seguito convertita in argento per la squalifica per doping del secondo classificato Davide Rebellin (Italia).

3- Giunto quarto al traguardo, fu successivamente premiato con la medaglia di bronzo a seguito della squalifica del secondo classificato Rebellin.

Russia 2018: prezzi dei biglietti, come acquistarli e quando

Volete andare ai prossimi Mondiali di calcio di Russia 2018? Allora potete già sapere i prezzi dei biglietti, dopo che la FIFA li ha resi pubblici, contemporaneamente a quelli della Confederations Cup del prossimo anno, considerabile come vero e proprio test-match della massima rassegna calcistica.

Il comitato organizzatore locale, confermando la strategia attuata già nel 2010 e 2014, ha riservato una speciale categoria di tagliandi per i cittadini residenti in Russia che potranno entrare in possesso dei tagliandi ad un prezzo calmierato che parte da RUB 960 (circa 15 euro). Saranno invece circa 100.000 i biglietti riservati ai cittadini russi, inseriti nella categoria numero 4 per il “Tournament of Champions”, che si disputerà dal 17 giugno al 2 luglio 2017 in Russia a Mosca, San Pietroburgo, Kazan e Sochi.

Per la Confederations Cup, le fasi di vendita previste sono 4:

Visa Pre-sale 08 – 17 Novembre 2016
Fase 1 (Sorteggio) 01 Dicembre 2016 – 19 Gennaio 2017
Fase 1 (First Come First Served) 01 Marzo – 05 Aprile 2017
Last Minute 19 Aprile – 02 Luglio 2017

La prima fase di vendita, cosiddetta Visa Pre-sale, sarà disponibile soltanto per i possessori di una carta di credito dell’azienda americana di credito.

Il sorteggio, che vedrà impegnate 8 squadra da dividere in due gironi, si terrà a Kazan il 26 novembre prossimo. Al momento sono qualificate alla rassegna Russia, Germania, Portogallo, Australia, Cile, Messico e Nuova Zelanda, mentre la rappresentate dell’Africa sarà la vincente della competizione continentale che si terrà nel febbraio 2017.

I tifosi potranno acquistare i tagliandi anche in maniera multipla, sia peer città che per tipologia; identica modalità sarà applicata anche per il Mondiale dell’anno successivo in modo da permettere ai fans di seguire al meglio la propria nazionale.

Per Russia 2018 i biglietti saranno messi in vendita solo dopo il torneo della prossima estate, con modalità e tempi ancora da comunicare. Per assistere alla finalissima, i tagliandi costano circa, al cambio attuale con il dollaro americano, 993 euro, 641 euro e 410 euro.

 

I prezzi dei biglietti per Russia 2018

ticket-prices-russia-2018

Olimpiadi: albo d’oro del basket maschile e femminile

Abituati a vedere il Dream Team sul gradino più alto del podio, con l’eccezione del 2004 quando l’Argentina vinse a sorpresa il titolo nella finale contro l’Italia di Pozzecco e del tecnico Recalcati, il basket alle Olimpiadi parla americano fin dalla prima edizione.

Indimenticabile la vittoria dell’URSS a Monaco 72, quando vennero rigiocati gli ultimi tre secondi dopo numerose contestazioni, ed i sovietici, con un’azione incredibile, riuscirono a segnare i due punti decisivi per il sorpasso allo scadere grazie al compianto Belov. Per gli azzurri le medaglie si limitano ad un paio di argenti: detto dei Giochi di Atene 2004, la prima medaglia arrivò a Mosca, nell’edizione del boicottaggio, quando l’Italia di Sandro Gamba fu sconfitta in finale dalla Jugoslavia.

ALBO D’ORO OLIMPIADI BASKET MASCHILE
annosedeorofinaleargentobronzofinalequarto
1936BerlinoStati Uniti19-8CanadaMessico26-12Polonia
1948LondraStati Uniti65-21FranciaBrasile52-47Messico
1952HelsinkiStati Uniti36-25URSSUruguay68-59Argentina
1956MelbourneStati Uniti89-55URSSUruguay71-62Francia
1960RomaStati UnitigironiURSSBrasilegironiItalia
1964TokioStati Uniti73-59URSSBrasile76-60Porto Rico
1968Città del MessicoStati Uniti65-50JugoslaviaURSS70-53Brasile
1972MonacoURSS51-50Stati UnitiCuba66-65Italia
1976MontrealStati Uniti95-74JugoslaviaURSS100-72Canada
1980MoscaJugoslavia86-77ItaliaURSS117-94Spagna
1984Los AngelesStati Uniti96-65SpagnaJugoslavia88-82Canada
1988SeulURSS76-63JugoslaviaStati Uniti78-49Australia
1992BarcellonaStati Uniti117-85CroaziaLituania82-78CSI
1996AtlantaStati Uniti95-69JugoslaviaLituania80-74Australia
2000SydneyStati Uniti85-75FranciaLituania89-71Australia
2004AteneArgentina84-69ItaliaStati Uniti104-96Lituania
2008PechinoStati Uniti118-107SpagnaArgentina87-75Lituania
2012LondraStati Uniti107-100SpagnaRussia81-77Argentina
2016Rio de JaneiroStati Uniti96-66SerbiaSpagna89-88Australia

Con una storia minore in termini di edizioni (solo 10), il torneo femminile vede dominare ancora la nazionale a stelle e strisce, vincente in ben 7 fasi finali con l’Australia che, nell’ultimo ventennio, si è dimostrata avversaria capace di infastidirla.

ALBO D’ORO OLIMPIADI BASKET FEMMINILE
annosedeorofinaleargentobronzofinalequarto
1976MontrealURSSgironiStati UnitiBulgariagironiCecoslovacchia
1980MoscaURSS104-73BulgariaJugoslavia68-65Ungheria
1984Los AngelesStati Uniti85-55Corea del SudCina63-57Canada
1988SeulStati Uniti77-70JugoslaviaURSS68-53Australia
1992BarcellonaCSI76-66CinaStati Uniti88-74Cuba
1996AtlantaStati Uniti111-87BrasileAustralia66-56Ucraina
2000SydneyStati Uniti76-54AustraliaBrasile84-73Corea del Sud
2004AteneStati Uniti74-63AustraliaRussia71-62Brasile
2008PechinoStati Uniti92-65AustraliaRussia94-81Cina
2012LondraStati Uniti86-50FranciaAustralia83-74Russia
2016Rio de JaneiroStati Uniti101-72SpagnaSerbia70-63Francia

Russia 2018: il calendario delle partite

Mancano ancora due anni all’inizio della prossima fase dei Mondiali che si terranno in Russia dal 14 giugno al 15 luglio 2018. Le partite verranno ospitate in 12 stadi, siti in 11 città. La capitale Mosca infatti verrà rappresentata da due diverse strutture. Il sorteggio della fase finale sarà effettuato a Mosca il 1º dicembre 2017.

FIFA_World_Cup_2018