Amstel Gold Race: il record di Raas beffando Roche e Kelly

Classica della celebre marca di birra olandese, l’Amstel Gold Race appunto, curiosamente non è mai stata vinta da un corridore irlandese, sebbene la nazione del quadrifoglio possa vantare campioni del calibro di Sean Kelly e Stephen Roche, specialisti nelle corse di un giorno.

E fu proprio un “arancione” a beffare il duo Irish, Jan Raas, nella classica del 1982, approfittando della loro aspra rivalità.

La corsa quell’anno partiva da Heerlen a Meersen per complessivi 237 chilometri e la prima grande selezione si ebbe non appena Gerrie Knetemann della TI-Raleigh cominciò a menare le danze sulla salita di Lange Raarberg.

Knetemann lavorava in funzione del suo leader, Raas appunto, che aveva già trionfato in sequenza nel  1977, 1978, 1979 ed 1980. Assieme ai compagni di squadra Leo van Vliet e Frits Pirard, il terzetto fu capace di fare un’aspra selezione riducendo il gruppo a soli 16 corridori, di cui ben 5 erano marchiati TI-Raleigh!!!

Un’ulteriore selezione venne fatta sul Keutenberg quando  il gruppo al comando si ridusse a soli sei elementi. Raas era presente, ma era rimasto da solo.

Compagni d’avventura erano Sean Kelly (Sem-France Loire-Campagnolo) e Stephen Roche (Peugeot-Shell-Michelin), quest’ultimo con uno scudiero, Phil Anderson, oltre a Hennie Kuiper (DAF Trucks-Teve Blad-Rossin) ed il tedesco Gregor Braun (Capri Sonne-Eddy Merckx-Campagnolo).

Il favorito per la vittoria era senza dubbio Kelly, per un arrivo allo sprint. In quell’annata l’irlandese si era già aggiudicato quattro tappe e la classifica finale della Parigi-Nizza.

Ma Roche e Anderson potevano giocarsi le loro chances con un gioco di squadra mentre il tedesco Braun godeva di un’ottima condizione avendo raggiunto la terza moneta alla Paris-Roubaix ed essendosi aggiudicato la Kuurne-Brussels-Kuurne.

Raas volle rompere gli indugi e ad un km dal traguardo partì da solo mentre gli altri rimasero in attesa. Roche non ci stava a perdere e si lanciò all’inseguimento. Il ritardo però si rivelò incolmabile e per il l’Olandese Volante fu il suo quinto successo, record tuttora imbattuto.

Classifica finale
1 Jan Raas (TI-Raleigh-Campagnolo) 6hr 10min 45sec
2 Stephen Roche (Peugeot-Shell-Michelin) @ 2″
3 Gregor Braun (Capri Sonne-Eddy Merckx-Campagnolo) 7″
4 Sean Kelly (Sem-France Loire-Campagnolo)
5 Phil Anderson (Peugeot-Shell-Michelin)
6 Hennie Kuiper (DAF Trucks-Teve Blad-Rossin)
7 Ludo Peeters (TI-Raleigh-Campagnolo) 1’14”
8 Adrie Van Der Poel (DAF Trucks-Teve Blad-Rossin)
9 Jostein Wilmann (Capri Sonne-Eddy Merckx-Campagnolo)
10 Ad Wijnands (TI-Raleigh-Campagnolo) 2’18”

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Digg thisPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0Share on Reddit0Share on Yummly0Share on Tumblr0Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.